Intervista ad Anita Borriello, autrice di Brûlant

Intervista ad Anita Borriello, autrice di Brûlant.
Un altro paio di domande…

A proposito di magia, visto che ne hai parlato. Ho trovato molto interessante il discorso fatto a questo proposito da Morrigan. Da come la descrive, la magia appare come un fenomeno molto naturale, qualcosa a cui tutti potrebbero in qualche modo avvicinarsi, invece solitamente, la magina viene descritta come qualcosa del tutto opposto.

Vedi, secondo il mio modesto parere, e quindi estremamente opinabile, credo che la magia risieda in ognuno di noi. Magia non è soltanto incantesimi e strofe in rima, è la sensibilità verso la natura e gli altri esseri viventi, la percezione degli eventi e l’amore incondizionato. Credo che ognuno nel proprio piccolo e nella propria quotidianità compia dei rituali magici.
Quindi anche tu hai questo concetto di un elemento comune nella vita di un essere umano, ma si può dire che ci sono forse persone più predisposte a cogliere questa magia rispetto ad altri?
Sì, credo nella metempsicosi ed è come se fossero strettamente correlate. Più vite si hanno alle spalle più si è sensibili e di conseguenza predisposti.
Questo è anche un po’ il concetto che è alla base della definizione di Archetipo presente nel romanzo. Essendo un’anima particolarmente antica ha anche, quindi, una maggiore sensibilità.
 
Esattamente. Christian, l’Archetipo, è una delle prime anime e compito delle Brûlant è di proteggerla. Spero di aver dosato in egual maniera sensibilità e cinismo.
E’ uno di quei personaggi che o si odia, o si ama. Lo dico perché ho ricevuto parecchi pareri discordanti su di lui.
Personalmente devo dire che io, almeno, non sono riuscita a decidere se  odiarlo o amarlo. Probabilmente credo di averlo preferito nella seconda parte quando comincia a prendere coscenza di chi sia. C’è alla fin fine un cambiamento in questo personaggio, dall’inizio alla fine.
Sì era proprio il leitmotiv del romanzo: il cammino iniziatico. Christian subisce un cambiamento che lo porta a ricordare la sua vera natura e ad accettare le “follie” della sua fidanzata. Cambia non solo per amore ma anche per l’accettazione.
[…]
Sono sempre stata dell’idea  che ogni autore metta una parte di se stesso in quello che scrive e ho sempre cercato il significato dietro le parole, ecco il perché della domanda. Rimanendo in tema. I personaggi. Qual è il personaggio che senti più vicino? E quale invece quello che vedi un po’ come un modello di cui seguire le orme?
 
Beh sì, c’ho messo un bel po’ di anima in quelle pagine, spero che si colga.
Il personaggio che sento più vicino è proprio Christian, molte sue battaglie interiori sono le mie. Quello invece di cui vorrei seguire le orme è Morrigan; non farò spoiler ma alla fine del romanzo fa comprendere che anche i “buoni” hanno un lato cattivo. Vorrei riuscire a trovare un equilibrio fra bene e male come fa lei.
[…]
Il termine strega veniva spesso utilizzato con una connotazione negativa, ma ultimamente, almeno fra i giovani,  sta cominciando ad assumere un significato differente. Il che secondo me  è anche una cosa positiva, tornando all’esoterismo, come ti sei avvicinata, all’inizio dell’intervista hai detto che è una cosa verso la quale nutri molto interesse. Come ti sei avvicinata a questo mondo?
 
Sì viene ancora oggi utilizzato con una connotazione negativa, infatti se hai fatto caso la parola strega non viene mai menzionata all’interno del romanzo; le Brûlant si definiscono sempre “Spiritualiste”.
Mi sono avvicinata a certe tematiche con la ricerca della religione primigenia, più proseguivo più scoprivo questa relazione fra religione e magia. La definizione di esoterismo che più apprezzo è quella di Madame Blavatsky – creatrice della scuola teosofica – ovvero: “L’esoterismo è una “Dottrina Segreta”, una sintesi di tutte le filosofie, di tutte le religioni, capace di svelare gli arcani dell’Universo e dell’Assoluto”.
Questo uno dei motivi per i quali sia io che le Brûlant crediamo in più miti e filosofie.
Annunci

What do you think?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...