Tutti gli articoli di angysetsugekka

Il cavaliere d’inverno – Paullina Simons

il-cavaliere-d-inverno
Il cavaliere d’inverno
Paullina Simons

Titolo: Il cavaliere d’inverno
Autore: Paullina Simons
Casa Editrice: Bur Rizzoli / Sonzogno
Genere: storico romantico
Narrazione: terza persona

Ho appena finito questo romanzo e ho le lacrime agli occhi.
Oggi è il 22 Giugno 2017 e questo libro inizia il 22 Giugno 1941. Bella coincidenza!
Unione Sovietica, Leningrado, con lo scoppio della guerra la famiglia Metanov si mobilita. Mandano Pasha, fratello gemello di Tatiana in campeggio per preservarlo dal arruolarsi e dalla guerra. A Tatiana quasi diciassettenne (compirà i diciassette anni il 23 Giugno) verrà affidato il compito di comprare viveri. Ma la ragazza mentre aspetta il tram e mangia il gelato indossando il suo vestitino bianco con le rose rosse incontra Alexander, soldato ventiduenne dell’Armata Rossa.tatiana-il-cavaliere-dinverno.jpg
Tra i due scatta subito l’attrazione anche se Tatiana è ingenua e non capisce cosa sia quel sentimento. Alexander aiuta Tatiana a fare rifornimento di cibo e a portarlo a casa dove scopre che sua sorella maggiore Dasha e il soldato si frequentano. Alexander non voleva una storia seria con Dasha, lui, come tutti i soldati, si divertiva e basta con le ragazze ma Dasha si era innamorata di lui e Tatiana non voleva vederla soffrire. Difatti, per non ferire i sentimenti della sorella innamorata, Tatiana cercherà di nascondere al mondo i suoi sentimenti, perfino allo stesso Alexander che però amerà Tatiana alla follia.

“Tatiana” disse Alexander con la voce piena d’emozione. “Ti amo”
Lei chiuse gli occhi.
“Grazie” sussurrò.
Le sollevò il viso. “Non l’ho mai sentito dire da te”
Non può essere vero, pensò lei. Ho ripetuto queste parole ogni minuto di ogni giorno, da quando ci siamo incontrati.
“Ti amo, Alexander”
“Dimmelo ancora”
“Ti amo!” Lo abbracciò. “Ti amo da morire. Ma neanch’io te l’avevo mai sentito dire.”
“Sì Tatiana. Lo avevi sentito”.
Lei rimase in silenzio e trattenne il fiato. Passò un minuto interminabile.
“Sai perché lo so?” sussurrò lui.
“Perché?”
“Perché ti sei alzata da quella slitta”

Tatiana è un’anima pura, un angelo in terra.
Non si lamenterà mai del padre violento e ubriaco che la picchia, della madre che desidera la sua morte definendola la figlia inutile, della sorella che passa le mattine a letto invece di andare a prendere il razionamento di cibo e per la quale si priva del ragazzo che ama, della cugina fannullona. Divide il suo cibo con tutti, anche con i vicini a costo di non mangiare lei. In tutto questo solo Alexander la capisce, solo Alexander la proteggere anche se cerca di mantenere indifferenza quando non hanno privacy per non destare sospetti.

Alexander, verrò con te ovunque. Vuoi andare in America? Io dico di sì. Vuoi andare in Australia? Bene, ci vengo. In Mongolia? Nel deserto del Gobi? Nel Degestan? Sul lago Bajkal? In Germania? All’inferno? Io ti dico, quando partiamo? Dovunque tu andrai, io verrò con te. Ma se tu resti, allora resto anch’io.
-Tatiana

il-cavaliere-dinverno.jpegÈ una grande storia d’amore ma anche di guerra e sofferenza.
Vediamo i bombardamenti, le razioni di cibo sempre più piccole, la fame, la paura, i morti. Morti che si susseguono uno dopo l’altro. Vediamo Leningrado cambiare con la guerra (viene descritta molto bene la città tanto che mi pare di aver visto il posto anche se non sono mai stata a San Pietroburgo).
Vediamo Dimitri, l’amico con cui Alexander ha un conto in sospeso fare sempre più ricatti.
Vediamo la gente urlare e litigare. Vediamo la piccola Tatiana combattere con il peso del mondo sulle sue spalle, con l’amore verso Alexander nel cuore.

Erano nel fiume Kama, lei era a cavalcioni sulle sue spalle nude e aspettava che lui la lasciasse cadere in acqua. Lui però non si muoveva. “Cosa aspetti, Shura!” gli disse.
“Non vi penso nemmeno”, rispose. “Che razza di uomo sarei se mi lasciassi scappare una donna nuda che sta seduta sulle mie spalle?”
“Un uomo che soffre il solletico!” gridò Tatiana.

il-cavaliere-d-inverno-paSolitamente a me non piacciono i libri storici ma questo è molto di più.
Si entra nella vita di questi personaggi e li si vive come se si fosse presenti. A volte li si odia per dei comportamenti stupidi, li si loda per altri e ci si affeziona.
È un libro che ti cambia la vita. Potrei definirlo il più bel libro che abbia letto, perché senza dubbio lo è.
È un librone, sono quasi 700 pagine ed è diviso in quattro parti ma benché siano così tante pagine lascia il lettore incollato. Io l’ho letto in meno di una settimana, imponendomi la notte di andare a letto o sarei andata avanti a leggere fino alla mattina.
È un libro che consiglio a tutti, forse non alle più giovani per delle scene crude di guerra e sofferenza e per delle scene di sesso (ma non è un libro erotico, non scambiatelo per ciò che non è).
cavaliere-dinverno.jpgIl finale direi che è un cliffhanger, non si è risolto nulla.
La narrazione infatti prosegue con due libri (è un trilogia): Tatiana & Alexander e Il giardino d’estate, entrambi editi da Bur.

Addio, mia canzone sotto la luna e mio respiro, mie notti bianche e giorni d’oro, mia acqua fresca e mio fuoco. Addio. Che tu possa trovare conforto e una vita migliore e, quando l’alba occidentale illuminerà ancora una volta il tuo viso adorato, sii certa che quello che ho sentito per te non è stato invano. Addio… e abbi fede, mia dolce Tatiana.

Avvicinati di Kim Karr

avvicinato
Avvicinati. Connections series
Kim Karr

Titolo: Avvicinati
Autore: Kim Karr
Casa Editrice: Newton Compton Editori
Genere: Contemporary Romance
Narrazione: prima persona. Nella prima parte del libro Dahlia e negli ultimi capitoli River.

Personalmente ho trovato questo libro straziante, la sofferenza in formato cartaceo, quindi a volte mi era pasante e difficile proseguire e avevo bisogno di aria.
Nella prima parte facciamo la conoscenza con Dahlia, orfana e appassionata di musica rock e il suo fidanzato Ben.
Impariamo a conoscere Ben e ad adorarlo… Finché bam, lui muore in una sparatoria e qui entra in gioco Dahlia ferita e sofferente. In ogni parola traspare il dolore di questa ragazza che non vive più.avvicinati3
Dopo anni la sua amica Aerie la convince a fare un’intervista e a scattare fotografie a un famoso cantante con cui Dahlia aveva avuto un flirt da ragazza: River.
River ci si presenta come la perfezione fatta a ragazzo: sexy, musicista, simpaticissimo e leggermente arrogante. Mentre Dahlia impara ad amare River pure il lettore inizia ad affezionarsi a lui provando la stessa gioia di Dahlia per la svolta positiva della sua vita anche se spesso arrivano i sensi di colpa verso di Ben o sente la mancanza di quest’ultimo.Woman with camera shooting on the beach
Devo però dire che una volta che la relazione tra Dahlia e River si consolida la situazione sfugge leggermente di mano all’autrice che non fa altro che inserire scene di sesso per riempire pagine e pagine e il romanzo diventa perfino noioso.
Il finale… avrei lanciato il libro fuori dalla finestra. Non è un cliffhanger, c’è un bel finale ma le ultime 5 pagine cambiano un po tutte le sorti.
Naturalmente questo è il primo volume di una serie, sempre edita dalla Newton Compton Editori.

Tutti abbiamo un destino, l’unica cosa che conta è la strada che scegliamo per raggiungerlo.

avvicinati1Mi sono commossa a leggere l’omaggio a Samantha Towle (per i libri The Bad Boy/Wild Boy editi da Newton Compton Editori), citando il fantastico protagonista e musicista Jake Wethers e Johnny.
E anche Kellan Kyle protagonista dei libri di S C Stephens.

Non mi piaci ma ti amo di Cecile Bertod

non-mi-piaci-ma-ti-amo
Non mi piaci ma ti amo
Cecile Bertod (Autore)

Titolo: Non mi piaci ma ti amo
Autore: Cecile Bertod
Casa editrice: Newton Compton Editori
Genere: contemporary romance
Narrazione: prima persona (Sandy)

Questo libro è uno spasso! Davvero sono secoli che non mi sganciavo così tanto dal ridere! È una fantastica commedia degli equivoci.
Sandy ha 27 anni ed è disoccupata, piena di debiti e pasticciona.
Thomas è ricco, anzi, ricchissimo e ha appena ereditato una fortuna dal defunto nonno ma per poter avere l’eredità dovrà sposare Sandy o essere lasciato da lei.
I due si conoscono dall’infanzia ma si odiano a vicenda.
Si ritroveranno a convivere per soldi e a farsi i dispetti come bambini della scuola materna.

pexels-photo-265871«Thomas, che intenzione hai?»
«Dormire?»
«Forse non ti sei accorto che questa è la mia camera».
Sbircia la stanza, immersa nel caos, poi torna a osservarmi divertito, per scivolare con lo sguardo dai miei occhi alle mie mani, premute sul seno nel tentativo di coprire un indecoroso completino di merletto.
«Posso garantirti di averne la piena consapevolezza».
«Ok, questo scherzo è durato anche troppo. Riprenditi la tua roba e sparisci!», esplodo, cercando di dimenticare di avere le gote in fiamme. Il mio gesto non sortisce alcun effetto, se non quello di strappargli un sorriso. Rimette il cuscino al suo posto e con uno strattone mi sfila il lenzuolo dalle mani, lasciandosi cadere a peso morto sul materasso.
«Thomas…».
«Sandy…», mi rifà il verso.

La narrazione è in prima persona, ed è Sandy a raccontare l’intera storia e che esaspera spesso le vicende e le rende molto spassose ed esasperate al massimo.
Di Sandy ci si innamora subito, invece Thomas personalmente non l’ho trovato simpatico. Troppo altezzoso, perfettino e antipatico.
Rufus, l’amico di Sandy è uno spasso come lei! Il migliore amico che tutte vorrebbero, ma me lo aspettavo gay, invece è etero e pure un bel figliolo dalla descrizione! (Quanto mi piacerebbe leggere un libro con Rufus come protagonista!!!)non-mi-piaci-ma-ti-amo.jpeg
È presente praticamente solo una scena di sesso, e descritta in maniera lieve.
Consiglio questo libro alle ragazze romantiche che vogliono sognare ma anche divertirsi e ridere di gusto e non leggere un libro di drammi.
Vi consiglio di porvelo sotto al ombrellone questa estate! Non perdetevelo!!

«Ma come, non vuoi più sposarmi? Dopo che ti ho aperto il mio cuore… Che insensibile!».

Destiny un amore in gioco di Lindsay Summers

destiny-un-amore-in-gioco-cover
Destiny un amore in gioco
Lindsey Summers

Titolo: Destiny un amore in gioco
Autore: Lindsay Summers
Casa editrice: Newton Compton Editori
Genere: young adult
Narrazione: terza persona

Questo libro di Lindsay Summers è una vera ventata di aria fresca.
Un libro che ti fa sorridere e ti fa pensare a quanto sia bello essere adolescenti.
Talon e Keeley si scambiano per errore i telefonini cellulari e da lì nasce prima odio, poi amicizia e infine amore perché i due si restituendosi poi i telefoni e si conosceranno di persona.
Ho visto un sacco di sentimenti puri e veri.
Molto bella anche l’amicizia tra Keeley e Nicky e il rapporto col fratello gemello Zach.
destiny-phoneE scalda il cuore vedere tutti i problemi da ragazzi: la scelta del college, il coprifuoco serale, i turni dell’automobile, etc…
Mai noioso, anzi, ricco di colpi di scena!
Talon benché di aspetto sia il solito belloccio biondo giocatore di football e all’apparenza sbruffone è in realtà un ragazzo molto dolce che nasconde una fragilità ENORME. Mai visto un personaggio così fragile e così mangiatore di marshmallow.
Il romanzo è privo di scene che potrebbero definirsi volgari, il tutto si limita a un bacio e ciò lo rende idoneo anche a un pubblico di ragazze più giovani.
cookiesangy-giftSe proprio devo fare un appunto è la narrazione in terza persona. Secondo me scritto in prima persona alternata sarebbe stato molto più coinvolgente.
In ogni caso è un libro carinissimo che consiglio alle sognatrici!!

Altri marshmallow!!!

P.S. vi ricordate del Giveaway legato a questo libro di cui vi avevo parlato qualche settimana fa?
È stato vinto da me e ho ricevuto a casa il telo mare e la borsa di Destiny!!! Un grande grazie alla Newton Compton Editori!

Calendar girl Gennaio Febbraio Marzo di Audrey Carlan

calendar-girl
Calendar Girl. Gennaio, febbraio, marzo
Audrey Carlan

Titolo: Calendar Girl Gennaio Febbraio Marzo
Autore: Audrey Carlan
Casa editrice: Mondadori
Genere: Erotico
Narrazione: prima persona (Mia)

Questo libro per me è stato un grande NO. Ma andiamo con ordine.
Ci troviamo davanti la ventiquattrenne Mia che per pagare i debiti di gioco del padre (che è in coma dopo essere stato malmenato dagli strozzini) e per mantenere la sorella quasi ventenne diventa escort nell’agenzia della zia. Il contratto di Mia dura un anno, un mese per ogni cliente.
Dapprima si informa di non essere costretta a dover andare a letto coi clienti ma basta vedere le foto di loro che gli ormoni della ragazza sclerano.

serf.jpegIl primo cliente è Wes, un surfista regista.
Mia praticamente seduce Wes.
Lo definisce poi il suo grande amore ma oltre ad accoppiarsi io non ho visto tra i due, solo una passione travolgente.

artMentre si dispera per aver dovuto lasciare Wes si rincuora con Alec, un artista francese che la usa come Musa.
E di nuovo finiscono a letto insieme, più e più volte.

Il terzo cliente è Tony, un ristoratore italiano. E qui mi sono sentita presa in causa.
C’è uno stereotipo allucinante verso gli italiani: tutti abbronzati, tutti mori e coi capelli folti, tutte le donne coi fianchi larghi, tutti pronti a far baldoria, tutti parlano a voce alta, tutti si toccano e si abbracciano e si baciano tutti sulla bocca. Ma in che film? Ma dove? Ma quando?

restaurant

Ho letto altri romanzi erotici, anche di ragazze escort… ma qui la protagonista a me è davvero sembrata una poco di buono.
Basta che siano belli che se li farebbe mentre però dice che li ama tutti, in modo diverso ma li ama. Infatti si è anche offesa quando ha ricevuto il 20% di incasso per essere andata a letto coi clienti. Io sinceramente non capisco…

La serie prosegue con altri tre libri (che non comprerò). Non consiglio questo libro a meno che non si vogliano leggere scene di sesso molto ben descritte.

Questo piccolo grande errore di Viviana Leo

questo-piccolo-grande-errore
Questo piccolo grande errore
Viviana Leo

Titolo: Questo piccolo grande errore
Autore: Viviana Leo
Casa Editrice: Newton Compton Editori
Genere: romance con un pizzico di fantasy
Narrazione: terza persona

Non è perfetta, anzi, è l’antitesi della perfezione, ma forse la amo proprio per questo.
È il secondo romanzo che leggo di Viviana Leo (avevo già letto Sei solo mio e giuro che a breve vi farò la recensione) e le capacità e bravura di questa autrice non si smentiscono. Viviana riesce a trasportarti nel mondo da lei creato e a far sì che  mi immedesimi nei suoi personaggi.
In questo caso Lucy. Ragazza decisamente non filiforme, insicura del suo aspetto fisico e che preferisce passare il tempo libero a guardare serie tv e a leggere libri.
questo-piccolo-grande-errore-candleUna sera, costretta dall’amica Debby, dopo aver fatto baldoria in un locale le due ragazze si imbattono in un mago.
Lucy non crede alle parole del mago e lo sfida ritrovandosi poi la mattina dopo nel letto Steven Darrin, il suo attore preferito. Ma non basta, i due sono legati da un filo e devono trovare il modo di liberarsene.

Forse è questo il problema di noi fan… Tendiamo a pensare che i nostri idoli siano come vorremmo che fossero e non come sono veramente.

La convivenza tra i due non sarà semplice.
Tra gli impegni di lavoro di lui, le colleghe cattive e vendicative e il brutto carattere di Steven.
Lucy si accorge ben presto che il personaggio che Steven interpreta è molto diverso da lui stesso. I due litigano spesso arrivando ad odiarsi.

Preferisco seguire la strada del cuore e non quella dei soldi.

viviana-di-leo-piccolo-grande-erroreLucy invece si dimostra molto diversa dalle ragazze che è abituato a frequentare Steven: mangia ogni tipo di cibo, non si trucca molto, ama gli animali, ha un corpo morbido e non rifatto e soprattutto sa amare col cuore. È una ragazza forte anche se piena di insicurezze che riesce a farci immedesimare in lei.

Noi siamo quelli coi soldi, ma tu sei quella con il cuore.

É una favola moderna, tutte noi abbiamo sognato almeno una volta di poter convivere col nostro attore preferito e qui vengono spiegati bene tutti i risvolti sia positivi che negativi.
É un romanzo che consiglio a tutte le fangirl, a chi crede ancora nell’amore e nella magia.
Di solito non amo le narrazioni in terza persona, ma in questo caso non ci si annoia e si riesce a capire bene la psicologia dei personaggi.

Doveva gettarsi alle spalle il passato se voleva affrontare il presente.

questo-piccolo-grande-errore-viviana-di-leoHo avuto il piacere di conoscere Viviana Leo a Tempo di Libri a Milano, ci ha anche omaggiate di bellissimi segnalibri del romanzo (segnalibro che non userò mai ma sarà un reperto tipo museo: il mio tessssoro).
E ho anche la fortuna e l’onore di averla come amica su Facebook, vedere le foto dei suoi cagnolini e scambiare con lei qualche parola.
È una ragazza di una dolcezza estrema, sempre pronta a regalare un sorriso e a spronare gli altri (ha spronato anche a me!!)

questo-piccolo-di-leo

Grazie Viviana per essere la splendida persona che sei!

9 Novembre di Colleen Hoover

9-novembre-coleen-hover
9 Novembre
Colleen Hoover

Titolo: 9 Novembre
Autore: Colleen Hoover
Casa Editrice: Leggereditore
Genere: New Adult
Narrazione: 1° persona alternata (Fallon e Ben)

Oggi vi parlerò di nuovo di quella che io (e non solo io) definsico la Regina degli New Adult: Colleen Hoover col suo 9 Novembre.

Non puoi mollare ancora. Non ho ancora finito di innamorarmi di te.

9 Novembre è un libro che é schizzato ai vertici della mia personale classifica dei libri belli.
Come al solito i libri della Hoover sono in grado di trasmettere emozioni vere, tanto che se di solito leggo molto velocemente, coi libri di questa autrice voglio assaporare lentamente ogni parola.

9-novembre-coleen-hover

Ti penso ogni secondo di ogni giorno e non so come lasciarti andare.

9-novembre-calendarFallon è una ragazza forte ma insicura a causa di un incidente che l’ha usiotionata sul lato sinistro del suo corpo, incedio avvenuto proprio un 9 novembre e che le ha distrutto la carriera da attrice.
A 18 anni non sa cosa fare della sua vita e si ritrova con un padre attore che non fa altro che sminuirla e qui entra in scena Ben, 18enne come Fallon che si finge il suo ragazzo davanti al padre di lei.
Tra i due c’è una forte connessione e una forte attrazione, un vero e proprio instalove (amore istantaneo).
Fallon è in partenza da L.A. per New York, ma decidono di rivedersi ogni 9 novembre per cinque anni e nel mentre Ben avrebbe scritto la storia della loro relazione in un libro.
E così avviene.
Ogni 9 novembre i due si rincontrano potendosi appresso tragedie, mutamenti e sofferenze…

Mi ci sono voluti quattro anni per innamorarmi di lui. Mi sono bastate quattro pagine per smettere.

Ho sofferto molto. Avevo paura di sapere cosa sarebbe accaduto il 9 novembre successivo, la suspence era infinita ma è un libro davvero bellissimo  e che  insegna tanto.
Non si potrà fare a meno di amare e odiare Ben allo stesso tempo, non lo si capirà mai finché non si leggerà il suo manoscritto (sì, vi è un libro nel libro!!).
Consigliassimo a tutte le eterne romantiche.9-novembre

Dannatamente bello – sussurro
Lei sorride e poi abbassa la testa – mi sento stupida.
A malapena ti conosco, quindi non posso discutere del tuo livello di intelligenza, perché potresti anche essere totalmente stupida. Ma almeno sei bella.

Curiosità: in una scena in un 9 Novembre sono presenti Tate e Miles di Ugly Love L’incastro (im)perfetto
E spesso compare anche Ian sempre presente in Ugly Love.

Ho bisogno che tu sappia che sei sempre stata tu ad avere il mio cuore. E non avrei mai lasciato che qualcuno lo prendesse in prestito se avessi saputo che c’era una sola diavolo di possibilità che tu non me lo avresti mai ridato.

Mille notti di te e di me di Laura Gay

mille notti di me e di te
Mille notti di te e di me
Laura Gay

Narrazione: Mille notti di te e di me

Autore: Laura Gay

Casa Editrice: Newton Compton Editori

Genere: Erotico

Narrazione: terza persona

Ho appena finito in questo istante di leggere Mille notti di te e di me di Laura Gay e sono praticamente svuotata.

È un romanzo che ti lascia col fiato sospeso e con l’amaro in bocca fino alla fine. Essendo un romanzo erotico sono presenti moltissime scene di sesso, ma mai banali e ripetitive o volgari. Tuttavia la storia non si basa sul sesso e basta. Sono presenti moltissimi eventi ed è interessante la caratterizzazione dei personaggi.

Brian è un uomo accentratore e dispotico, con la mania del controllo. Eva è una ragazza insicura, convinta di non poter essere amata e desiderata da un uomo. Forse per questo ha accettato passivamente il rapporto che la legava a quell’essere insignificante del suo ragazzo.

mille-notti-di-te-e-di-meDopo la morte dei genitori, Eva si ritrova senza soldi e piena di debiti e senza “spina dorsale”. L’amica, Fiamma, la iscrive su un sito per escort. Eva si arrabbia, tuttavia non riesce a tirarsi indietro. Quando Brian Armitage la contatta offrendole 50.000 euro per passare un weekend insieme, si arrabbia ma poi accetta.

Sebbene non voglia far sesso con Brian, ci fa sesso.

Eva è molto insicura e sola e appena le si da un minimo di affetto vi ci si aggrappa, senza valutare i pro e i contro o che persona ha davanti.

Brian Armitage l’ho trovato odioso per gran parte del libro, ma ciò ha il suo perché e il suo modo sbagliato di dimostrare affetto. È un uomo impaurito e un finto sicuro che crede di nascondere le sue fragilità dietro il suo essere miliardario sentendosi padrone del mondo. Quando, però non può comprare qualcosa col denaro si spaventa e fugge perfino da se stesso.

Non so cosa mi stia succedendo. Credimi, non ho mai fatto una cosa del genere in tutta la mia vita. Prima non mentivo, quando ti ho detto di non dare così tanta importanza al sesso.

Molto interessante la differenza di età tra i due: Eva una giovane venticinquenne e Brian un uomo sui 40 anni. Nessuno, infatti, prende sul serio Eva per la sua giovane età e tutti scherniscono Mr. Armitage chiedendogli se è andato a prenderla all’asilo e se è maggiorenne.

Benvenuta nel mio mondo, Eva. Adesso capisci cosa voglia dire desiderare qualcuno senza avere nessuna via di scampo? Fra noi due sta succedendo qualcosa. Non so esattamente cosa, so solo che ti voglio disperatamente. Ho bisogno di te come l’aria che respiro e non sono ancora pronto a lasciarti andare.

laura-gay-mille-nottiSono personaggi che matureranno e cresceranno insieme con la fiducia reciproca, a discapito della vera età anagrafica Eva risulta molto più matura di Brian a livello di responsabilità.

Solitamente non amo le narrazioni in terza persona, ma l’ho trovato davvero ben scritto e coinvolgente, si capiva bene il punto di vista di entrambi.

Consigliato a chi cerca una bella storia d’amore imprevedibile e con un bel po’ di sensualità. (E poi il sogno di Eva è anche il mio! -diventare scrittrice-)

mille-notti-di-te-e-di-me-laura-gay.jpegL’amore non esiste. È un’invenzione dei poeti per le ragazze un po’ ingenue. Esiste il desiderio. La brama di possesso. La passione.

Ho avuto la grande fortuna di incontrare Laura Gay a Tempo di Libri a Milano. È una ragazza dolcissima ed estremamente timida, era lì in un angolo che scrutava le persone senza mettersi in mostra e posso dire da dove ha  la dolcezza del personaggio di Eva.

Grazie Laura! Non vedo l’ora di leggere il tuo prossimo romanzo!

GIVEAWAY Destiny, un amore in gioco di Lindsey Summers

La Newton Compton Editori per la prossima uscita del libro Destiny , un amore in gioco di Lindsey Summers (la pubblicazione in Italia avverrà Giovedì 25 Maggio 2017) ha proposto questo piccolo giveaway.

CI SIAMO, pronti per la #destinymania? Keeley e Talon, i protagonisti di Destiny, un amore in gioco sono molto scoraggiati. A volte, però, il destino può davvero cambiare le cose in amore: raccontategli qualche esempio di come un incidente vi ha fatto innamorare! I più creativi riceveranno un omaggio legato al libro, che aspettate a incoraggiarli? Vi risponderanno Keeley e Talon!
Keeley: keelsbre@libero.it
Talon: talon4@libero.it
Toccate la gif per scoprire a chi scrivere!

GIF-_KEELEYTALON.gif

Io ci ho provato e ho ricevuto una dolcissima risposta da Keeley!

Ciao,
attualmente Talon è senza telefono: ce lo siamo scambiati per sbaglio a una festa.
Gli inoltro io il tuo messaggio, non preoccuparti.

… Guai se ti dice che sono la sua segretaria.
K

P.S. Una possibilità secondo me te l’avrebbe data di sicuro :p ❤

Buonanotte amore mio di Daniela Volonté

buonanotte-amore-mio-daniela-volante
Buonanotte amore mio Copertina rigida
Daniela Volonté

Titolo: Buonanotte amore mio
Autore: Daniela Volonté
Casa Editrice: Newton Compton Editori
Genere: Romance
Narrazione: 1° persona alternata (Valentina e James)

Nei primi capitoli mi sembrava il classico libro rosa ambientato in ufficio: lei bruttina e lui super gnocco e privo di sentimenti invece più andavo avanti nella lettura più mi allontanavo dalla mia prima impressione.
James è effettivamente un bel uomo, abituato ad avere tutte le donne ai suoi piedi ma molto solo. Usa le donne solo per il suo piacere fisico, non ha quasi amici e ha un rapporto travagliato col padre. Proprio dopo l’ultimo grande diverbio con quest’ultimo si ritrova a essere trasferito per lavoro da New York a Milano dove incontra Valentina, la sua assistente.
buonanotte-amore-mio-officeDapprima James prenderà in giro Valentina, la tratterà male e addirittura la considera come un uomo ma man mano le cose cambieranno. La finta sicurezza di James inizierà a vacillare, così come la sua sfacciataggine e cattiveria che celano un animo sensibilità, ferito e bisognoso di affetto.
Valentina è una donna molto indipendente e “con le palle”, è uno dei rari casi dove non ho odiato la protagonista per essere lo zerbino del belloccio di turno, anzi, Valentina litiga spesso con James e si fa rispettare da lui essendo però comunque una ragazza dolcissima che riesce ad abbattere tutti i muri costruiti da James.

Non riuscivo a sopportare di vederlo così. A starmene lì senza poter far nulla. Non so il perché di quella tristezza che mi ha avvolto quando l’ho osservato. Non avevo motivo di provare un simile sentimento per quell’arrogante narcisista. La mia testa e il mio cuore erano in disaccordo e, per la prima volta in vita mia, ho seguito l’istinto. E ho posato la mano sulla sua. Tutto potevo immaginare, ma non che intrecciasse le dita alle mie.

buonanotte-amore-mio-mugÈ una storia dolcissima che consiglio alle eterne romantiche. La scrittura è fresca e ci si ritrova alla fine del libro senza nemmeno sapere come.
Sono presenti delle scente bollenti ma non sono descrittive quindi lo consiglio a chi non ama gli erotici o comunque è stufa delle numerose scene di sesso nei libri.
È un libro che vi farà sorridere e credere ancora nelle favole, quelle belle.buonanotte-amore-mio-hand

È il primo libro che leggo di Daniela Volonté (ed è stato anche il primo da lei scritto) e sicuramente non sarà l’ultimo.
Ho avuto l’emozionante occasione di incontrare Daniela Volonté a Tempo di Libri (salone del libro) a Milano, esperienza che porterò per sempre nel mio cuore insieme al timido sorriso di Daniela che ci ha anche omaggiato di piccoli segnalibri homemade.

Grazie di tutto Daniela!

L’incastro (im)perfetto di Colleen Hoover

collen-hover-l-incastro-imperfetto
L’incastro (im)perfettoColleen Hoover

Titolo: L’incastro (im)perfetto
Autore: Colleen Hoover
Casa Editrice: Fanucci/ Leggere editore/ One
Genere: new adult
Narrazione: 1° persona alternata (Tate e Miles)

Oggi vi parlerò del libro L’incastro (im)perfetto di Colleen Hoover più conosciuto come Ugly Love.
Non avevo mai letto nulla di questa autrice, anche se ne avevo sentito parlare benissimo, e devo dire che con Ugly Love mi sono trovata davanti IL LIBRO D’AMORE.
Mi ha fatto affondare
Giù
Giù
Giù
Sempre più giù
Per poi risalire
Piano
Piano
Piano.
ugly-love-flyesÈ un libro struggente che non ci racconta la solita favoletta rosa e fiori, è un romanzo dove tutti i sentimenti sono rimessi in gioco e si ha paura realmente ad amare.
Tate, giovane infermiera, incontra Miles che è un amico e collega di suo fratello, entrambi sono piloti di aereo.
Tra i due c’è una fortissima attrazione fisica ed entrambi non riusciranno ad arginarla finendo col fare un patto: arginare i loro bisogni fisici ma senza coinvolgimenti emotivi.
Tate è convinta di non avere tempo per una storia d’amore e invece Miles ne è terrorizzato, tanto da imporre due regole: non chiedere mai del suo passato e non aspettarsi niente dal futuro.
Ma per Tate ben presto queste unioni fisiche si trasformano in molto altro.
Miles invece è spaventato e duro con Tate e con se stesso, spesso si comporta da pazzoide ma è un personaggio di cui non si può far a meno che innamorarsi.

Non darmi false speranze per il futuro. Soprattutto se nel profondo sai che non ne avremo uno.

La narrazione è in prima persona alternata.
Troviamo Tate a raccontare i fatti odierni mentre Miles racconta cosa è accaduto 6 anni prima da farlo diventare duro e col cuore di ghiaccio.
Soffriremo con entrambi i personaggi ma spereremo forte in un lieto fine.
Ma fa capire concetti bellissimi, come che non esiste nessun ‘Amare fino alla morte‘, l’espressione giusta è solo ed esclusivamente ‘Amare fino alla vita‘ perché l’amore vero ti riporta in vita.

Il brutto dell’amore diventa te.
Ti consuma.
Ti fa odiare tutto.
Ti fa capire che per quanto sia bello il bello dell’amore, il gioco non vale la candela. Senza il bello, non rischieresti di sentirti così. Non rischieresti di sentire il brutto. Così ci rinunci. Rinunci a tutto. Non vuoi mai più l’amore, né il bello né il brutto, perché per nessun tipo di amore varrà mai la pena di conoscere.

couple-love-bedroom-kissingSono presenti molte scene di sesso e descritte dettagliatamente ma personalmente non me la sento di definirlo un libro erotico. È una storia d’amore con parti maliziose. Sconsiglierei la lettura però alle giovanissime.
Invece consiglio la lettura a tutte le amanti dei new adult e romance, non potete perdervi questo capolavoro di Colleen Hoover!!!

A volte lo spirito di un uomo non è abbastanza forte per sopportare i fantasmi del passato.

Nick-bateman-ugly-loveI rumors dicono che per la seconda metà del 2018 approderà nelle sale il film di Ugly Love.
Per ora si sa solo che Miles Archer, il protagonista maschile, verrà interpretato dall’attore canadese Nick Bateman che ha già confermato la sua partecipazione registrando un trailer ufficiale.
A voi il link per la visione, non so voi ma io sono già al cinema!

Ugly Love Official Teaser (2015):

Il confine di un attimo di J. A. Radmerski

Il confine di un attimo di J. A. Redmerski
Il confine di un attimo
J. A. Redmerski

Titolo: Il confine di un attimo
Autore: J. A. Radmerski
Casa Editrice: Fabbri Editori/best BUR Rizzoli
Genere: new adult
Narrazione: 1° persona alternata (Camryn e Andrew)

Questo è un libro di J. A. Radmerski che da molto e lascia molto oltre a far rilfettere parecchio.
Narra la storia di Camryn detta Cam che anche se appena ventenne ha perso il senso della sua vita dopo che il suo fidanzato Ian è morto in un incidente automobilistico, la sua famiglia si è sfasciata e la sua migliore amica Natalie l’ha tradita. Cam decide di intraprendere un viaggio, viaggio sia fisico che mentale, durante la narrazione Cam avrà un vero e proprio mutamento.
Durante un viaggio in pullman Cam incontra Andrew un ragazzo di venticinque anni parecchio scanzonato e fuori dagli schemi. I due si ritrovano a condividere il viaggio assieme e ad aprire i propri cuori a dei segreti profondi e sepolti.
Andrew ha insegnato a Cam a essere sempre se stessa, a non aver paura a dire come la pensa o di sognare a voce alta.
La loro storia si evolve sia a livello mentale che fisico grazie ad Andrew che interpreta leggermente la parte del maniaco pervertito.

Ti ho tolto l’innocenza: ti ho ho messa più a tuo agio con la tua sessualità.

L’argomento sesso anche se presente è sempre tratatto con delicatezza e assolutamente non ci troviamo davanti un libro erotico, è una storia di amore e non di sesso.
È un libro che consiglio a tutti ma se non ci si aspetta un libro divertente e spasso perché no, non lo è. È un libro con protagonisti problematici e complessati ma saranno comunque presenti scene che faranno sorridere.
Bellissima l’alternanza dei punti di vista, così si riesce a capire il punto di vista di entrambi e ad affezionarsi a tutti e due anche se Andrew risulta comunque molto più misterioso rispetto a Cam.

il-confine-di-un-attimo-pic

È presente il seguito intitolato Il confine dell’eternità edito da Fabbri Editori.

Nel libro sono presenti molti brani musicali che i due protagonisti hanno ascoltato e cantato durante il loro viaggio, vi lascio la playlist:

Feel like makin’ love – bad company
Ready for love – bad company
Dust in the wind -kansas
Going to california – zeppelin
Dream on – aerosmith
Raisins my toast
Carry on wayward son – kansas
Hotel california – eagles
Laugh, I nearly died – rolling stones
Barton hollow – civil wars
Poison & wine – civil wars

Life and Death Twilight Reimagined di Stephenie Meyer

 

Life and death - Stephenie Meyer
Life and death. Twilight reimagined – Twilight. Ediz. speciale Stephenie Meyer

Titolo: Life and Death Twilight Reimagined
Autore: Stephenie Meyer
Casa Editrice: Fazi
Genere: Young Adult/Urban Fantasy
Narrazione: 1° persona pov maschile

Per il decimo anniversario dall’uscita del famosissimo Twilight, Stephenie Meyer (autrice conosciuta per lo più per la saga di Twilight e The Host) ci delizia con una nuova versione di quest’ultimo. Questa volta con i personaggi invertiti: chi è donna è uomo e viceversa.
Il volume è edito da Fazi per la collana Lainya.
Il libro è in brossura e con doppia copertina. Da un lato vi è la versione di Twilight che conosciamo e dall’altro la nuova versione.

Leggendo parecchie recensioni negative riguardanti questo libro mi ero trattenuta fino a pochi giorni fa nel acquistarlo… ma poi la curiosità e l’amore per questa saga ha preso piede.
stephenie-meyerHo trovato il romanzo ben fatto benché non ci sia molto di nuovo. A parte gli ultimi 2 capitoli il libro va di pari passo con Twilight (eccetto che in questo caso il vampiro è femmina e l’umano un ragazzo). Stesse frasi, stessi pensieri, stesse caratterizzazioni dei personaggi ma qui prevale la forza delle donne, non solo forza fisica (Eleanoir non che Emmett) ma anche il coraggio e la forza d’animo di Edythe (Edward), Carine (Carlise), Bonnie Black (Billy Black) e la cattiva Joss che sembra ancora più crudele di James.
Interessante il nuovo finale, un finale vero che ci fa pensare che anche la storia di Bella ed Edward sarebbe potuta finire così (ringrazio il cielo che nella versione originale sia diventata una saga, avremmo perso troppo… soprattutto riguardo ai lupi).
Direi che è un libro che consiglio agli amanti della saga di Twilight, nulla di troppo nuovo ma le emozioni sono sempre presenti anche se personalmente continuo a preferire la versione originale.